Main img

 

Erbe di primavera

 

Non è ancora il momento del caldo, ma già la primavera segna un mutamento climatico fondamentale. Che risveglia l'organismo e gli dà nuovo vigore. Però questo cambiamento positivo non avviene subito, è preceduto da un momento di disagio che può provocare vari disturbi: astenia, insonnia, irritabilità, sbalzi d'umore, mancanza di concentrazione per chi studia, allergie, ritenzione idrica, dismennorea, irregolarità mestruali, problemi circolatori, ipersecrezione sebacea al cuoio capelluto con possibile caduta di capelli e formazione di forfora, diminuzione della libido. Anche la pelle ha parecchi disagi con l'acutizzarsi di acne e couperose. Come mai? "Lo stress accumulato nei mesi invernali" dice Samsara Romanova, fitoterapeuta della Compagnia della Salute di Milano e si esprime con un'insoddisfazione latente, che si riflette sul funzionamento generale dell'organismo. Ormai il nostro modo di vivere non segue il ritmo naturale e diventa sempre più difficile riadeguarsi. La sferzata di energia che ci viene dalla natura si scontra con i danni che derivano dal superlavoro e da un'alimentazione troppo pesante?. Come ci si può difendere? "Disintossicarsi dona subito nuove forze. Se liberiamo il fegato dalle tossine, la situazione migliora. Fa bene il moto, ma non in palestra di sera, quando l'attività fisica toglie il sonno (le endorfine sono utili al mattino). E poi ci sono le erbe, da cui ci viene un grande aiuto". Specie sotto forma di infuso (quello che si prepara come il tè), tisana (quando si mischiano più piante) e decotto (corteccia, foglie e gemme vengono messi in acqua fredda e poi si procede alla bollitura).

 

 

 

MELISSA

Basta con l'acidità

 

Serve a? - Difendere dall'iperacidità, perchè combatte l'insufficienza di succhi gastrici, dalla digestione difficile, dal cosiddetto jumping (movimenti dell'esofago e della mucosa gastrica). Aiuta contro l'ansia e migliora la concentrazione.

Principi attivi ? Cumarine, che fluidificano il sangue, fanno arrivare più ossigeno al cervello, agendo sul rapporto mente-corpo. Contiene un peptide che combatte i radicali liberi .

Come si prepara ? Un cucchiaino di foglie in una tazza d'acqua calda. Lasciare in infusione per 15 minuti e bere tiepido.

Quando si beve ? Contro i disturbi gastrici 2-3 volte al giorno dopo i pasti, altrimenti a metà di mattina e pomeriggio.

Lo sai che ? Avete presente la boccettina che nell'Ottocento le donne tenevano appesa alla manica? Conteneva melissa, utile a rinvenire dal deliquio causato dai corsetti troppo stretti.

 

 

 

ORTICA

Una miniera verde

 

Serve a? - Rimineralizzare. L'organismo in primavera arriva privo di molti minerali, a causa dell'alimentazione con eccesso di grassi e proteine. Regala nuove energie.

Principi attivi ? Magnesio, potassio, fosforo, calcio (utile alle donne in menopausa), fluoro, manganese, zinco, silicio, zolfo, vitamina PP, bioflavonoidi. In più amminoacidi utili a rinforzare i capillari e a favorire la ricrescita dei capelli.

Come si prepara ? Un cucchiaino di foglie essiccate per l'infuso. Il decotto (a riposo una settimana) con aggiunta di alcol, applicato sui capelli, combatte l'ipersecrezione.

Quando si beve ? Al mattino a digiuno e alla sera prima di coricarsi.

Lo sai che ? Ottima anche in cucina per fare gustosi ravioli. Raccogliete l'ortica fresca con i guanti, fatela bollire in poca acqua, poi tritatela e riempite i ravioli. Si può pure aggiungere al minestrone.

 

 

 

TIGLIO

Emozioni sotto controllo

 

Serve a? - Calmare sia il sistema nervoso centrale sia quello neurovegetativo. Modera le emozioni perchè agisce sui recettori neurolettici che mandano messaggi contraddittori al cervello. Non è un sedativo, ma rende vigili alle emozioni. Attenzione: può dare allergia.

Principi attivi ? Mucillagini (sostanze lenitive e antinfiammatorie), tannini (che aiutano la zona gastrica), manganese. Importante per l'azione distensiva è il glucoside tiliacina. Contiene amminoacidi come triptofano e carnitina.

Come si prepara ? Infuso con un cucchiaio di foglie e fiori in mezzo litro d'acqua.

Quando si beve ? A piccoli sorsi, durante tutta la giornata, mai prima di andare a letto.

Lo sai che ? Le cortigiane veneziane di un tempo lo usavano per dare riflessi biondo ramato ai capelli. Si prepara un decotto, con cui risciacquarli dopo lo shampoo.

 

 

 

RIBES

Utile anche all'amore

 

Serve a? - Stimolare il sistema immunitario e la corteccia surrenale. Combatte anche astenia, allergie e dolori. è un leggero afrodisiaco.

Principi attivi ? E' un cortisone naturale e quindi rende reattivo tutto l'organismo. Contiene vitamina C, bioflavonoidi, e limonene con proprietà antibiotiche.

Come si prepara ? Due cucchiaini di gemme in una tazza d'acqua calda, da lasciare in infusione.

Quando si beve ? Come antiallergico e antidolorifico, alla mattina a digiuno e alla sera prima di coricarsi. Come antireumatico, tre volte al giorno prima dei pasti.

Lo sai che ? Ideale per pediluvi e maniluvi, contro dolori e geloni. Si usa il decotto da mettere su bende con cui avvolgere gli arti, utilizzando anche la tintura madre.

 

 

 

ROSA CANINA

Energia naturale

 

Serve a? - Rinforzare i capillari, alzare le difese immunitarie, proteggere la vista. è anche antinfluenzale, antivirale, antiastenico.

Principi attivi ? Vitamine C e PP, fenoli, amminoacidi come rutina (per la circolazione venosa e arteriosa), taurina (sintesi del collagene), elastina (per le strutture ossee).

Come si prepara ? Per infuso, un cucchiaino in una tazza. Al momento di bere si può unire con l?infuso di ribes, formando una saporita miscela antiallergica.

Quando si beve ? Come rinvigorente, la mattina a digiuno e nel primo pomeriggio. Per i capillari, a metà del mattino e del pomeriggio.

Lo sai che ? Il decotto è utile a chi soffre di couperose. Si mettono bende imbevute sulle zone colpite del viso.

 

 

 

BETULLA

Nemico del colesterolo

 

Serve a? - Depurare, soprattutto delle sostanze che contengono colesterolo e acido urico. Aiuta contro il gonfiore di mani e piedi e migliora la diuresi.

Principi attivi ? Salicilato e saponina, sostanze specifiche per la depurazione, contenuti in gemme, corteccia, foglie e linfa.

Come si prepara ? 4 cucchiaini in mezzo litro d'acqua, in infusione per 10 minuti. Quando la temperatura ? sui 40°, aggiungere un cucchiaino di bicarbonato per sciogliere le sostanze resinose.

Quando si beve ? Il mezzo litro va diviso in 4 dosi al giorno, a digiuno.

Lo sai che ? Il decotto utilizzato per massaggiarsi a vicenda è l'ideale per un momento d'amore. Sparso su tamponi di spugna, va applicato più in alto dei reni: il maggiore afflusso di sangue aumenta la libido.

 

 

 

CALENDULA

Per un ciclo regolare

 

Serve a? - Riequilibrare le mestruazioni, spesso disturbate in primavera anche nelle donne più giovani, e migliorare lo stato della pelle. è pure un antimicotico. Attenzione: non va mai usata in gravidanza perchè abortiva.

Principi attivi ? Cumarine, bioflavonoidi, rutina, sostanze emmenagoghe (che fanno ritornare normale il flusso) e cicatrizzanti, eparina (serve per la fluidificazione del sangue).

Come si prepara ? Un cucchiaino di petali in una tazza d'acqua. Lasciare in infusione per 15-20 minuti.

Quando si beve ? Tutte le sere, prima di andare a dormire.

Lo sai che ? Il decotto serve per un trattamento di bellezza dei piedi. E i bendaggi di tintura madre fanno sparire i calli.

 

 

 

CAMOMILLA

Una digestione perfetta

 

Serve a? - Proteggere le mucose gastriche. è antidistonico, anticolitico ed elimina i gonfiori dello stomaco. Aiuta contro i dolori mestruali.

Principi attivi ? Azulene (antinfiammatorio naturale), vitamine C e PP, sostanze carminative (fanno digerire).

Come si prepara ? Una delle bevande più tradizionali. Va tenuto in infusione pochi minuti altrimenti il bromo che contiene diventerebbe irritante.

Quando si beve ? Dopo i pasti, quando la digestione è difficile ed elaborata.

Lo sai che ? Non è vero che è soporifero e aiuta a prendere sonno. Applicata con bendaggi, aiuta le donne a mantenere la bellezza dei capelli e della pelle e a schiarire le macchie. Fa bene alla pelle anche nell'acqua del bagno.