fbpx

Main img

Scherzi di Carnevale

 

Consulenza di Annibale Crosignani, primario emerito di psichiatria all'ospedale Molinette di Torino.

Test di Maria Gabriella Scuderi, psicoterapeuta a Messina, esperta in psicologia sistemica e delle relazioni interpersonali. 

A scuola, in ufficio, fra gli amici: lo scherzo è un comportamento sociale, che può nascere dal singolo o dal gruppo, molto diffuso, specialmente adesso che sta per arrivare il Carnevale, il tempo degli scherzi per eccellenza. Ma non tutti riescono ad accettarlo tranquillamente: cè il sospettoso che lo interpreta come qualcosa di personale contro di lui; c'è l'ansioso che entra in uno stato di panico; c'è chi ha scarsa autostima e lo considera come una conferma, eccetera. Non ci si deve meravigliare: lo scherzo può essere vissuto come un tradimento perchè colpisce il nucleo profondo della personalità, quello dove sono custoditi fiducia ed equilibrio. Infatti, le sue principali caratteristiche sono tre: essere
1) Imprevedibile;
2) Aggressivo, con maggiore o minore forza;
3) Fine a se stesso, cioè fatto solo per divertimento (se il fine non è il gioco, allora si entra in un altro campo).
Anche chi abitualmente reagisce male, a Carnevale deve tenere conto che è diverso il contesto: è il momento in cui le regole vengono meno (nell'antichità molto più di oggi) in qualunque parte del mondo. Le maglie del comportamento si allargano e il detto "a Carnevale ogni scherzo vale" mantiene il suo valore ancora oggi. E quindi bisogna avere più pazienza. Senza dimenticare due cose: che lo scherzo può essere ricambiato e che l'esagerazione rimane in ogni caso cattiva educazione.

Cinque consigli per imparare ad accettare gli scherzi
Per voi il Carnevale è un periodo da incubo? L'idea che possano farvi degli scherzi vi mette in crisi? Basta, è venuto il momento di reagire. Queste cinque semplici regole vi aiuteranno a cambiare il vostro atteggiamento.

  • Identificatevi con l'autore dello scherzo per riuscire a riderne come lui. Vi aiuterà a migliorare il vostro senso dell'ironia, una dote molto utile in diversi momenti della vita.
  • Osservate la vostra reazione, come se vi guardaste dall'esterno. Sarà un momento di autoanalisi per studiare i vostri comportamenti di fronte ai momenti di imprevedibilità.
  • Parlatene serenamente con qualcuno. Vi servirà a portare tutto su un piano di realtà e quindi a scoprire come vi vedono gli altri.
  • Se lo scherzo è davvero molesto, reagite con composta energia per evitare che, specie sul lavoro, si trasformi in qualcosa d'altro, come per esempio il mobbing. In questi casi è giusto dire: "Ne parlo con i superiori" e farlo se l'altro insiste.
  • Sdrammatizzate lo scherzo, prendetelo in positivo: è un modo per capire come siete capaci di reagire di fronte alle difficoltà, per mettere alla prova la vostra personalità. Non sembra, ma un esercizio di questo tipo vi farà trovare più pronti quando sarà il momento di reagire a quelli che solitamente vengono chiamati "scherzi del destino".

 

TEST - Sai stare agli scherzi di Carnevale?

1) Quale travestimento preferisci tra quelli sotto elencati? 
  a) Cappuccetto Rosso 
  b) Giudice 
  c)  Coniglietta da night 
  d)  Peter Pan 

2) Durante la tua carriera scolastica cosa hai provato quando i tuoi compagni hanno riso di te? 
  a) Avresti voluto sprofondare negli abissi 
 b) Ti sei guardata intorno per vedere chi rideva più di gusto e così ricambiare al momento opportuno 
  c) Hai pensato che quel che hai detto o fatto faceva veramente ridere 
  d) Hai enfatizzato il tuo comportamento maldestro per assecondare la loro ilarit? 

3) Tra i comici sotto elencati scegli il tuo preferito 
  a) Leonardo Pieraccioni 
  b) Luca e Paolo 
  c) Paola Cortellesi 
  d) Mago Forrest 

4) Se nel tuo ambiente di lavoro qualcuno ti fa il "verso", mettendo in risalto le tue caratteristiche fisiche e comportamentali: 
 a) Pensi di dover modificare qualche aspetto del tuo comportamento, dato che può suscitare ilarità 
  b) Cerchi di sapere quale tra i tuoi colleghi ha progettato lo scherzo 
  c) Pensi che anche lo scherzo indica interesse nei tuoi confronti 
  d) Vai in giro a raccontare ciò che ti è capitato 

5) Se per strada qualcuno fa scoppiare un petardo vicino alla tua auto: 
  a) Rimani impassibile, è Carnevale ed ogni scherzo vale 
  b) Cerchi di rivolgerti a un poliziotto che possa punire il teppista 
  c) Pensi che sarebbe lo scherzo giusto per il tuo vicino di casa che spolvera la sua auto quasi tutte le mattine 
  d) Acquisti anche tu un certo numero di petardi per le persone insopportabili che conosci 

6) Se ti viene inviato da amici in regalo un manuale di Kamasutra con dedica personalizzata: 
  a) Arrossisci al pensiero che loro possano immaginarti in "certe" situazioni 
  b) Pensi di rispedire il libro alle loro partner 
  c) Ringrazi sentitamente dicendo che avrai ben poche cose da imparare 
  d) Cerchi di diffondere la notizia del regalo ricevuto tra i moralisti che conosci 

Profili psicologici


Timida (4-6 risposte A)
Chi sei - Non gradisci molto lo scherzo perchè ti fa uscire allo scoperto e ti rende insicura. Sei protesa a dare molta importanza al giudizio degli altri, credi che il tuo atteggiamento possa suscitare ilarità, non solo a Carnevale. Per quanto lo desideri, non sei solita ricambiare gli scherzi per non metterti in gioco. 
Un consiglio - Superare la "timidezza" è possibile, ma bisogna cominciare da se stessi. Esercitati, quindi, nel mettere a fuoco le tue caratteristiche che possono essere giudicate buffe. In altre parole "fatti il verso", diventerai più disposta ad accettarlo anche dagli altri senza arrossire. 


Permalosa (4-6 risposte B)
Chi sei - Tendenzialmente egocentrica, accetti soltanto complimenti e lodi. Non sopporti di essere derisa o disapprovata. Molto critica e ironica nei confronti degli altri, non tolleri che venga puntato il dito sulle tue debolezze, anche presunte. Non accetti, quindi, lo scherzo con disinvoltura e tendi a vendicarti anche pesantemente. 
Un consiglio - Per guarire dalla tua "rigidità", dovresti di tanto in tanto cercare di deporre le armi. Impegnarsi in lotte, duelli o vendette non sempre paga perchè fa perdere il gusto del ridere, fondamentale per sentirsi bene con se stessi e con gli altri è per trovare il fidanzato giusto. Non dimentichiamo che "in amor vince chi ride".

 
Ironica (7-10 risposte C)
Chi sei - Accogli con disinvoltura lo scherzo perchè riesci a ironizzare senza problemi su te stessa. Tendenzialmente sicura ed equilibrata, sei brava nell'individuare i punti deboli degli altri e a metterli in evidenza senza offendere. Non sempre ricambi lo scherzo subito, e ti interessa maggiormente "commentarlo" e addirittura completarlo. 
Un consiglio - Sei proprio il tipo che su questo argomento non hai bisogno di consigli. Piuttosto meriti complimenti: risulti simpatica e vieni accettata volentieri all'interno dei gruppi. Sei di grande compagnia e a Carnevale sei una persona particolarmente apprezzata.

 
Giocherellona - esibizionista (6-4 risposte D)
Chi sei - Sei fondamentalmente ottimista e hai un buon rapporto con lo scherzo, anche pesante, che tendi a proporre anche oltre il Carnevale. Quando lo ricevi, cerchi di apprenderlo per riutilizzarlo alla prima occasione. Sei la classica persona che dà soprannomi ad amici, ha un vasto repertorio di barzellette cui attingere. Sai narrare con dovizia di particolari episodi della tua vita che possano destare interesse e ilarità. Talvolta i tuoi scherzi possono risultare eccessivi e un po' "sopra le righe", ma la volontà di vendetta per lo più è assente. 
Un consiglio - Dovresti ogni tanto "darti una misura", perchè potresti commettere l'errore di scherzare a sproposito e risultare invadente nel tuo voler essere allegra e simpatica a tutti i costi. Quindi, rifletti e conta fino a dieci prima di pronunciare l'ennesima battuta "troppo forte". 
Il profilo misto


Per i punteggi intermedi, da 1 a 4 (A, B, C, D,), il profilo è del tipo "misto", con caratteristiche appartenenti a due o più tipologie differenti, tra le quali, quella corrispondente al punteggio maggiore rappresenta "l'Io manifesto", mentre l'altra o le altre, corrispondono alle caratteristiche del proprio carattere "nascoste" o "sotto controllo". 
Chi sei - Se adotti un comportamento del tipo "misto" di fronte allo scherzo, sei sensibile al giudizio degli altri e tendi a "nasconderti" (timida mista) o "esibirti" (giocherellona mista). Inoltre non sei molto costante nell'umore, per cui, di fronte allo scherzo, reagisci in maniera differente, in rapporto al contesto o allo stato d'animo del momento. 
Un consiglio - Cerca un equilibrio emotivo fin dal mattino e non dare troppa importanza al fatto di svegliarti di malumore o, al contrario, troppo disponibile all'ironia. Nell'uno o nell'altro caso potresti esagerare.

Internet
Conoscere gli scherzi vuol dire prevenirli o almeno arrabbiarsi di meno. Alcuni siti Internet sono una fucina di idee.
www.xscherzo.it Funziona come un portale dello scherzo e un motore di ricerca interno vi aiuta a cercare quello che vi interessa di più.
www.scherzettoni.com Scherzi di ogni tipo, compresi quelli "maligni".
www.karluozzi.com
 L'autore del sito si presenta come "il genio dello scherzo". Forse esagera, ma fantasia e creatività sono davvero notevoli.