fbpx

Main img

I sogni

 

"Il sogno? Non mente ed è in grado di dare fotografare fedelmente una persona. Segnala la voglia di cambiamento come il bisogno di maggiore affetto e così via". Il dottor Vincenzo D'Ambrosio, psicoterapeuta a Milano, non ha dubbi sull'importanza delle immagini notturne per capire desideri, problemi, speranze. "Il sogno è un prodotto dell'inconscio e quindi porta in primo piano anche quello che l'Io autocensura o nasconde. Già Freud ha ritenuto fondamentali i sogni e la loro interpretazione, li ha definiti "realizzazione di desideri" e su essi ha fondato la psicoanalisi. E in psicoterapia sono proprio loro a punteggiare l'evoluzione verso la conoscenza di se stessi".
Ma i sogni bisogna interpretarli e non è facile. Spiega D'Ambrosio: "La (messinscena) onirica non si limita a un'espressione semplice che indica chiaramente un disagio; e poi quello che noi raccontiamo è un'elaborazione secondaria, cioè la parte che ricordiamo o che vogliamo ricordare". Come si fa allora? "Gli psicoanalisti ricorrono alle cosiddette (associazioni libere): insieme con il sogno si racconta tutto ciò che viene in mente a partire da quelle immagini. E, a poco a poco, si arriva al nocciolo della questione. In psicoterapia si usano vari metodi. Per esempio nella Gestalt (psicologia della forma, corrente tedesca) si procede con la drammaturgia del sogno, in modo da riviverne le emozioni e indirizzarle in senso positivo. Faccio un esempio: se in una famiglia la sessualità è tabù, viene messa da parte. Se l'inconscio riesce a ripristinarla, sull'argomento si fanno sogni bellissimi, se invece non riesce saranno incubi. Ecco che la psicoterapia aiuta.
Quindi ognuno di noi non può interpretare i propri sogni? La risposta dovrebbe essere no - dice D'Ambrosio - perchè il sogno, per come è costruito, è inconoscibile a noi stessi. Se un sogno sull'aggressività mi provoca angoscia, allora io, senza accorgemene, lo travesto. Ma qualcosa si può fare: raccontare tutto a un altro, il partner, una sorella, un fratello, un'amica. Parlarne è un modo di avvicinarsi all'inconscio, aiutati dall'obiettività di chi ascolta.

Dieci sogni frequenti
Gli argomenti dei sogni possono essere infiniti, ma alcuni sono pù frequenti. Fra questi ne abbiamo scelto dieci con i loro principali significati. Senza dimenticare però che una seria interpretazione non può mai prescindere dalla soggettività di ciascuno di noi.

 

  • Esame - In genere quello della maturità o della terza media. Si arriva perfettamente preparati, ma al momento di rispondere non si ricorda nulla. Sottolinea in molti casi un momento di assunzione di nuove responsabilità, per esempio nel lavoro, vissuto con stress. Può significare che non si ha il coraggio sufficiente per affrontare la realtà che si presenta.
  • Volare - E' un decollo simbolico nella vita, il suo significato è il contrario di quello del sogno precedente. Segnala momenti di crescita, di realizzazioni importanti, di cambiamenti in meglio. Attenzione però, se a sognare di volare è un depresso grave, allora il significato è diverso: il soggetto sta perdendo gli argini, vede tutto facile e può mettersi nei guai.
  • Casa - Simbolicamente corrisponde a noi stessi. Se chi ha una vita normale sogna di essere principessa, ricca e di vivere a corte, indica un desiderio di miglioramento. La situazione ideale sarebbe sognare una casa a propria misura, anche se molto diversa da quella che si ha, piena di cose che ci si può permettere. Così diventa un obiettivo possibile.
  • Cadere nel vuoto - E' abbastanza simile al sogno dell'esame. Vivere la sensazione di precipitare è come un piccolo attacco di ansia, ma è anche il segnale di un periodo evolutivo. L'idea della caduta può derivare da un'errata valutazione di sè, inferiore a quella reale. C'è la tendenza a sottostimarsi unita alla sopravvalutazione delle difficoltà.
  • Andare in ascensore - In genere è legato alla paura, piuttosto diffusa, di prendere l'ascensore e degli spazi chiusi in genere (claustrofobia). Freud lo collega al ventre materno e può segnalare una regressione. Ma salire e scendere indica un cambiamento, sia positivo sia negativo. C'è anche chi sogna di andare in cima a un grattacielo per isolarsi dal mondo.
  • Fare l'amore - Può essere semplice come nel caso dei bambini che vogliono un gelato e lo sognano. Se si ha voglia di fare sesso è normale che lo si viva nel sonno. Se però la frequenza del sogno è notevole, indica una carenza, non solo in senso erotico. Può trattarsi di mancanza d'affetto, di bisogno di relazione più profonda, di comunicazione in una coppia.
  • Mare - E' considerato un simbolo materno e riproduce in molti casi il liquido amniotico in cui si sviluppa il feto. Non è sempre un sogno regressivo: camminare tranquillamente lungo la riva indica infatti nella maggior parte dei sogni l'arrivo di un avvenimento che investe in pieno l'intera personalità di chi sta facendo il sogno.
  • Matrimonio - Può essere un sogno di desiderio come fare l'amore. Le cose cambiano se una donna sogna di sposare un uomo diverso dal fidanzato o dal marito: significa che si ha voglia di cambiare partner. Se chi sogna è impegnato e sposa una persona conosciuta è indice di tradimento. Se il sogno si ripete, potrebbe dire che si ha voglia di una relazione extraconiugale.
  • Extraterrestre - Rappresenta un mondo totalmente diverso dal nostro e quindi è considerato il simbolo dell'ignoto. Può indicare voglia di avventura e di nuove conoscenze. Comunque, di deciso cambiamento. Se invece gli alieni interrompono l'attività preferita dal sognatore, significa che questi tende a estraniarsi dal mondo e dagli altri.
  • Grotta - E' l'utero materno ed è indice di regressione, specie se sono presenti buio e acqua. Se dopo essere stati nella grotta se ne esce, il sogno diventa simbolo di rinnovamento o comunque di superamento di un periodo di difficoltà. Secondo alcuni la presenza di stalattiti indica che i pensieri sono congelati, bloccati.


Libri e internet
Volete scoprire da soli il significato dei vostri sogni? Alcuni libri vi possono aiutare. 
Segnaliamo Il nuovo dizionario dei sogni (edizioni Eco, euro 8,26) dello psicoanalista Giuseppe Aprile, Il grande libro dei sogni (Mondadori, euro 7,23) dello spagnolo François Termìs, che si firma col nome dell'angelo Haziel. Sulla profondità interiore punta Gabriele La Porta, direttore del palinsesto notturno della Rai, con A come Anima - Dizionario dei sogni, dei simboli, dell'interiorità (Pratiche, euro 13,43). L'astrologa Laura Tuan ha scritto Il dizionario illustrato dei sogni (De Vecchi, euro 18,08). Fra interpretazione e numeri del lotto, Anna Monteschi propone Il grande libro dei sogni (De Vecchi, euro 18,08).

Non può mancare all'appuntamento Internet: promettono interpretazioni gratuite i sitiwww.sognilucidi.net/rubriche/interpretiamo.htm e www.aliceworld.it/interpretazionesogni.html
Altri indirizzi? Eccoli:
utenti.lykos.it/sogni_gratis
digilander.libero.it/saturno1966/
www.arcanumworld.com/sogni/
www.lunapiena.net/public/sogni/interpretazione_sogni